domenica 6 novembre 2016

La caponata di verdure, leggera e al basilico

La visita dai nonni, al paese, è stata l'occasione meravigliosa per procurarsi un bel cesto di verdure, tutte rigorosamente freschissime e di stagione e così la ricetta sorge spontanea: perchè non fare una bella caponata? E anche se la ricetta prevede la frittura (davvero insostituibile nella cucina siciliana), ho provato questa ricetta che ho trovato veramente ottima, resa agrodolce dal leggero sapore dell'aceto di mele e la dolcezza dell'uvetta sultanina . Il risultato è un piatto meno "untuoso", più asciutto e permette di sentire meglio il sapore di tutte le verdure di cui è ricco questo piatto. Le dosi indicate bastano per 4/6 persone.
  • 1 melanzana viola;
  • 1 peperone rosso;
  • 1 patata;
  • 200 gr di zucchine;
  • 200 gr di carote;
  • 200 gr di sedano;
  • 200 gr di cipolla;
  • 200 gr di pomodori ramati;
  • 1 manciata di olive verdi;
  • 1 cucchiaio di uvetta sultanina;
  • un cucchiaio raso di aceto di mele;
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale;
  • basilico fresco;
  • olio extravergine d'oliva;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
Pulire e tagliare tutte le verdure a piccoli tocchetti, affettare la cipolla, togliere la pelle e i semi ai pomodori e lasciare a pezzettoni la polpa. In una capace casseruola, già calda, versare 3 cucchiai di olio d'oliva e la cipolla facendola scaldare poco, quindi versare tutte le verdure preparate, salare e pepare, coprire e cuocere a fuoco moderato per 20 minuti circa, scuotendo ogni tanto il tegame. Scoprire il tegame e aggiungere l'uvetta, l'aceto, i capperi, alcune foglie di basilico spezzettate e le olive snocciolate, mescolare e lasciare insaporire per altri 5 minuti sempre coperto. A piacere, se dovesse asciugare troppo, regolare a vostro gusto con del brodo di verdure. Servire tiepido o freddo decorando con basilico fresco.

giovedì 3 novembre 2016

La torta di mele in padella senza latticini

Voglia di una bella torta di mele? Se non avete nessuna voglia di accendere il forno e di pulire troppo vi consiglio di fare la torta in padella. Provate a coinvolgere pure i vostri bambini durante la preparazione e il vostro pomeriggio sarà un'esperienza indimenticabile...Gli ingredienti necessari per la torta di mele in padella sono più o meno quelli per la classica ricetta, cambiano solamente le dosi e qualche passaggio che qui di seguito vi illustrerò. Gli ingredienti indicati bastano per 6 persone.
  • 160 gr di farina 00;
  • 2 mele varietà Golden oppure Imperatore;
  • 2 uova;
  • 130 g di zucchero;
  • 1 bicchierino di Limoncello (facoltativo);
  • scorza e succo di un limone bio;
  • 150 ml di latte di soia o di mandorla;
  • 1/2 cucchiaino di lievito vanigliato:
  • 40 ml di olio di arachide;
  • 1 pizzico di cannella;
  • zucchero a velo a piacere per decorare;
Sbucciare e tagliare a fettine sottili le mele e lasciare a macerare in una ciotola con il succo del limone, il Limoncello ed un cucchiaio di zucchero. Intanto in una zuppiera montare le uova con lo zucchero rimasto, l'olio, il latte e la scorza del limone. Poi unire tutta la farina e il lievito vanigliato, le mele con tutto il succo e una spolverata di cannella mescolando bene con un cucchiaio. A questo punto ungere con olio di arachide una padella antiaderente dal fondo spesso di 24 cm di diametro e versare il composto, mettendola sul fuoco al minimo per circa 8/10 minuti coperta da un coperchio. Trascorso questo tempo capovolgere come una normale frittata su un coperchio già unto bene di olio e proseguite la cottura per altri 8 minuti stando sempre attenti a non bruciare il dolce. In breve tempo tutte le stanze saranno inondate dal suo profumo inebriante e i vostri bambini avranno assicurata una merenda speciale e genuina. Togliere dal fuoco e fare raffreddare almeno 30 minuti prima di spolverare con zucchero a velo.

mercoledì 2 novembre 2016

I miei burritos messicani

Il burrito è un tipico cibo di strada messicano e uno dei simboli della cucina tex mex. E' composto da una tortilla di mais riempita con carne stufata, verdure quali: peperoni lattuga, pomodori, mais, fagioli e spezie piccanti, servito poi arrotolato su se stesso e accompagnato da salse tipo la guacamole a base di avocado, la panna acida o altre salse a base di formaggio, aglio o peperoncini piccanti. La carne può essere di pollo, maiale o manzo oppure un mix delle tre a seconda dei gusti. Nella ricetta messicana usano anche il chorizo, un salame piccante, che è di difficile reperibilità in Italia ma può essere sostituito a piacere dalla salsiccia piccante o dalla nduja calabrese.
Quella che oggi vi propongo è la ricetta classica alla messicana, con la quale stupire i vostri amici e condividere con loro una piacevole serata.

  • 4 tortilla messicane;
  • 400 g di carne macinata mista (per esempio manzo e salsiccia);
  • 2 pomodori;
  • 2 cipolle e 2 carote;
  • 1 cuore di insalata tipo lattuga romana o iceberg;
  • 150 gr di mais lesso;
  • 1 spicchio d'aglio;
  • 1 peperone rosso;
  • 1 o 2 peperoncini freschi;
  • 200 ml di panna da cucina densa;
  • 1 grosso limone bio;
  • 1 cucchiaio di aceto di vino;
  • 1 cucchiaino di paprika piccante;
  • olio extra vergine di oliva;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
  • 1 bicchiere di vino bianco per sfumare;
Sistemare le tortillas in un foglio di carta forno umido e infornare nel forno tiepido a 130° per 15 minuti circa. Saranno tiepide e ben morbide al momento di servire. Intanto in una padella preparare un soffritto con le cipolle, le carote e il peperone tagliati a listarelle sottili, quindi unire la salsiccia e poi la carne, sfumare con il vino (oppure della tequila se ne avete) e lasciare cuocere per qualche minuto.
Quando tutto il liquido sarà assorbito unire i pomodori tagliati a cubetti, l'aglio triturato, la paprika, i peperoncini sminuzzati, il sale e il pepe e lasciare cuocere per circa 10 minuti.
Preparare ogni burrito appoggiando sopra ogni tortilla una piccola porzione di insalata di lattuga e mais, al centro, quindi aggiungere  il composto con la carne e arrotolare ogni tortilla su se stessa richiudendo i bordi verso dentro.
Il burrito si può mangiare sia con le mani sia tagliato a fette, accompagnato
da altra insalata verde e mais, panna acida, salsa chili o salsa guacamole.
La panna acida va preparata almeno un paio d'ore prima aggiungendo alla panna densa 1 cucchiaio di succo di limone e 1 di aceto di vino bianco, un pizzico di sale e 1 di pepe e, senza mescolare, riporre in frigo, coperto, fino al  momento di servire mescolando brevemente con una piccola frusta.
Per la salsa guacamole vi rimando alla ricetta pubblicata precedentemente.