martedì 16 febbraio 2016

Polenta fritta

Chi ha detto che la polenta si mangia calda appena preparata? Ho scoperto che è una delizia anche il giorno dopo e in tutti i modi in cui vi va di prepararla. Io ho provato a tagliarla a bastoncini come la patatine a saltarli in padella con pochissimo olio e sono addirittura più buone e sane. Provate anche voi, con una polenta aromatizzata al rosmarino in polvere.
  • 200 gr di polenta cotta di mais, anche avanzata ieri;
  • una spolverata di farina di semola di grano duro;
  • olio di semi di mais o girasole;
  • sale marino q.b.
Affettare la polenta, già ben rassodata a fettine di 1 cm scarso e poi tagliare le fettine a bastoncino oppure nella forma che più vi piace, quindi spolverare con un po' di farina e scuotere bene per non lasciare residui (ciò eviterà che i bastoncini, friggendo, si attacchino fra loro). Scaldare bene una padella antiaderente con 1 cucchiaio di olio e versare una parte di bastoncini e, con mano veloce, saltare il contenuto per per 4/5 minuti fino a che prenderanno un leggero colorito ambrato. Togliere dalla padella e continuare fino ad esaurimento della preparazione. Salare leggermente in superficie e buon divertimento.



Nessun commento:

Posta un commento