domenica 19 aprile 2015

Pane dal mondo fatto in casa

In questo post voglio parlare di tutti quei pani internazionali che spesso incontriamo quando ci avventuriamo nel mondo delle cucine mondiali. Parleremo delle famosissime tortillas che tanto ci hanno accompagnato alla scoperta della cucina messicana, ma anche delle focaccine orientali cucinate a vapore, i poppadoms indiani a basa di farina di ceci e tanti altri ancora. Divertitevi a provarle tutte per la gioia del vostro palato e dei vostri cari.



PANE AL POMODORO SECCO SOTTOLIO
Gustosissimo pane da fare in padella oppure sul testo dal caratteristico sapore di pomodoro sottolio. Ricetta velocissima da preparare con un risultato ottimo.

  • gr: 200 di farina autolievitante,
  • gr: 100 di pomodori secchi sottolio,
  • 5 foglie di basilico,
  • ml: 150 di acqua e 1 cucchiaino di sale,

Mettere nel robot con la lama per tritare: la farina, i pomodori sottolio e le foglie di basilico e avviare fino a che la farina diventa rosata e i pomodori non si vedono più, quindi aggiungere il sale e l'acqua e fermare la macchina appena si forma la massa che va prelevata e terminare l'impasto con e mani per 2 minuti sul piano da lavoro, quindi fare una palla, spianare con un mattarello e mettere in padella calda fino a che cuoce da entrambi i lati, circa 3 minuti per parte.




+++++++++
PANA INDIANO PARATHA
Tipo di pane senza lievito che frutta il sistema della sfoglia per ottenere un risultato simile: il pane si sfoglia in sottili strati croccanti.
Pane paratha
  • gr: 300 di farina 00 e gr: 300 di farina integrale,
  • ml: 400 di latte e gr: 50 di burro o olio di cocco,
 Mescolare le due farine con un cucchiaino di sale e 2 di olio d'oliva, aggiungere il latte, formare un impasto omogeneo e fare riposare mezz'ora circa Spianare l'impasto del pane Con un mattarello fino ad uno spessore di cm: 0,5 e stendere il burro fuso sulla superficie e arrotolare fino ad ottenere un
filone che andrà suddiviso in 6 parti. girare ogni pezzo di filone schiacciare con le mani dalla parte tagliata ed otterrete una specie di piadina che andrà sistemata sulla brace fino a che si formano le bolle e si colora.


+++++++++
PANE CIABATTA

Classico tipo di pane italiano molto adatto alla lavorazione casalinga anche per coloro che si cimentano per la prima volta. Seguendo queste poche e semplici operazioni si riesce con successo ad ottenere un ottimo pane con il forno di casa.
Pane ciabatta

  • gr: 250 farina 00,
  • gr: 250 farina manitoba o W350-380
  • ml: 375 di acqua,
  • gr: 15 lievito di birra fresco o gr: 5 di lievito secco,
  • gr: 6 di zucchero,
  • gr: 12 di sale.
Sciogliere il lievito nell'acqua e versarla nella ciotola del robot,
aggiungere metà della farina e mescolare. dopo qualche minuto aggiungere lo zucchero e metà della farina restane e continuare a mescolare, aggiungere il sale e a poco a poco unire tutto il resto della farina mescolando per 15-20 minuti. Oliare una ciotola capiente e sistemarvi l'impasto all'interno, coprire con un coperchio o una pellicole e fare lievitare da 2 a 3 ore dipende dalla temperatura esterna. Mettere la ciotola in un angolo riparato della cucina e ben caldo oppure dentro il forno spento ma con la lucina accesa. 
Stendere 2 fogli di pellicola trasparente ( vicini se si vuole fare una grossa ciabatta o separati se si vogliono fare 2 ciabatte più piccole) sul tavolo umido così aderirà al tavolo, infarinare abbondantemente e poi versare con molta delicatezza il contenuto della ciotola, che ormai avrà raddoppiato il suo volume, cercando di non fare piegare la pasta su se stessa. Accendere il forno a 220°/ 240°Se avete deciso di fare 2 ciabatte piccole, tenete pronta una spatola di metallo per tagliare la pasta mentre la versate, rallentando un po' il movimento della caduta. Adesso con le mani unte di olio sistemate un po' i contorni del pane per dare la forma tipica della ciabatta e sistemarle nella teglia del forno in questo modo: posizionate la teglia vicino il pane e aiutandovi con la pellicola girate in modo che la forma si ribalti sottosopra dentro la teglia, questo passaggio è importante per lasciare le tipiche striature sulla superficie del pane. 
N.B. dare una spolverata di farina sulla teglia prima di sistemarvi il pane, meglio se farina di mais. Spruzzare bene il forno con uno spruzzino pieno di acqua, prima di infornare la teglia con il pane  insieme ad una ciotolina con un po' d'acqua. Dopo 10 minuti abbassare a 200°, togliere la ciotolina con l'acqua e continuare la cottura per altri 20/30 minuti o fino alla cottura preferita.
Un consiglio: aumentando di 3 grammi la quantità del lievito e impastando a mano anche in modo grossolano, si possono dimezzare i tempi di lievitazione e ottenere un prodotto altrettanto soddisfacente

++++++++++
TORTILLAS:
Tortillas
focaccia sottile, senza lievito, fatta di farina di grano o mais, tipica dei paesi dell'America centrale.
Dosi per 6 tortillas:
gr: 250 farina 00 ( si può sostituire una parte con farina integrale), ml: 130 di acqua, 1 pizzico di sale e 1 cucchiaino d'olio.
Versare la farina, l'acqua ,il sale e l'olio nel robot e avviare per pochi minuti fino a che l' impasto è diventato una palla, quindi togliere dal robot e posare su un piano infarinato, lavorare leggermente e fare un filone che va tagliato prima a metà e poi in 3 pezzi ciascuno, così da ottenere 6 pezzi.

Fare a palline e sistemare in un lato della cucina coperte con uno strofinaccio pulito e lasciare riposare 20 minuti. Spianare con il mattarello le palline fino ad uno spessore di pochi millimetri e passarle nella padella ben calda fino a coloratura , girare e fare cuocere anche il secondo lato.
Servire i tacos ancora caldi con salse e verdure già preparate.

+++++++++
POPPADOM:
focaccia croccante tipo cialda usata come snack o contorno nella cucina indiana.
Dosi per circa 12 cialdine:
gr: 260 di farina di ceci, ml: 60 di acqua, un pizzico di sale,1 spicchio d'aglio piccolo, 1 cucchiaino di cumino in polvere, 1 cucchiaino di pepe.
Poppadoms
miscelare bene in una ciotola gli ingredienti asciutti e l'aglio spremuto allo spremiaglio, quindi aggiungere l'acqua e miscelare bene con una forchetta fino a che il composto si è raccolto in una palla. Usare le mani per compattare bene e dividere l'impasto a palline grandi quanto una noci, spianare con il mattarello in modo sottilissimo e sistemare in una teglia su carta forno. Passare in forno a 150° per 15 minuti o fino a che si asciugano. Una volta asciutti si possono cospargere di pepe di cajenna( a piacere) e friggere in olio caldo fino a doratura.

+++++++++

FOCACCINE A VAPORE:

panini tipici della cucina orientale cotti a vapore nei pirottini di carta da muffins e poi nei cestelli di bambù per la cottura a vapore.
Focaccine a vapore
Dosi per 16 panini:
1 lattina di latte di cocco, 2 misure della lattina vuota del cocco di farina autolievitante, 1 cucchiaino di sale,
1 cucchiaino di semi di sesamo tostati,16 pirottini di carta da usare a due per ogni panino,
Impastare nel robot  il latte di cocco il sale e la farina autolievitante, appena il robot trasforma il contenuto in una palla fermare e mettere la palla sulla spianatoia leggermente infarinata. Impastare un po' con le mani per uniformare il tutto e dividere prima in 2 parti, poi di nuovo in due e infine ogni pezzo di nuovo in due,fino a ottenere 8 palline che posizionerete dentro i pirottini di carta a 2 per ogni panino. Sistemare i panini nel cestello della cottura a vapore e coprendo avviare la cottura per 12/ 15 minuti. Appena scoperchiate spargere sui panini il sesamo tostato che si attaccherà sui panini umidi.


+++++++++


Nessun commento:

Posta un commento