venerdì 20 febbraio 2015

Ricetta siciliana: cotognata a quadretti

Credo che la cotognata fatta in casa sia una tra le migliori conserve di frutta che le nostre nonne abbiano potuto creare e lasciarci per la nostra gioia e questa versione della conserva ridotta in comodi cubetti o fatta nelle apposite formine ne fa un prodotto finale di assoluto pregio e comodità.

Cotognata a quadretti
Dosi per 1 kg: di mele cotogne:
800 gr: di zucchero semolato,
1  limone,
1 bustina di vaniglia,

Spazzolare bene le mele cotogne, tuffare in acqua fredda e cuocere per 40 minuti. Quindi scolare quasi tutta l’acqua (lasciare almeno 1 bicchiere d’acqua sul fondo della pentola) e lasciare a raffreddare nella pentola, coperta, per tutta la notte. L’indomani pulire le cotogne della buccia e del torsolo e tagliare a pezzi. Passare al passaverdura con i fori piccoli, pesare e rimettere nel tegame (di ottimo acciaio), aggiungere la buccia di mezzo limone,50 gr: dell’acqua di cottura delle mele, la vaniglia e lo zucchero poco per volta fino a completo assorbimento. Spremere il succo di mezzo limone e dopo il bollore far cuocere per 45 minuti a fuoco basso e rimestando continuamente. Sistemare la marmellata in una teglia bassa e leggermente unta con olio di girasole, pareggiare bene la superficie e fare raffreddare per almeno 24 ore prima di sformarla. Lasciare asciugare nuovamente almeno 24 ore quindi tagliare a quadretti e conservare i quadretti avvolti nella carta forno ad uno ad uno come caramelle e si conservano anche un anno, meglio in frigo.

Nessun commento:

Posta un commento