domenica 2 luglio 2017

Lumaconi ripieni con crema di baccalà su salsa di piselli


Preparatevi a gustare una esplosione di sapori con questa ricetta proposta da Antonino Cannavacciuolo: i lumaconi, tipica pasta grossa da preparare con svariati ripieni,  qui sono proposti con una cremosa farcia di baccalà e patate e sono una vera bomba di bontà e gusto. Dosi per 4 persone.
  • 500 gr di baccalà, già dissalato;
  • 3 patate;
  • 2 scalogni;
  • 300 gr di pisellini freschi o surgelati;
  • mezzo mazzetto di prezzemolo;
  • pasta tipo lumaconi, 5 per ogni porzione;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
  • olio extravergine d'oliva;
  • olio aromatizzato all'aglio;
  • foglioline di basilico fresco per decorre;
Portare a bollore la pasta e cuocere i lumaconi. Ungere il baccalà con olio d’oliva e scottarlo in una padella ben calda, quindi sistemarlo in una ciotola, aggiungere un po' di prezzemolo tritato e un filo di olio aromatizzato all'aglio e lavoralo con l’aiuto di una forchetta.
Tagliare 2 patate a fettine sottili e 1 scalogno e cuocere in un padellino con un cucchiaio di olio. Quando saranno morbidi, frullare con il mixer fino ad raggiungere la consistenza di una salsa densa. Unire la crema di scalogno e patate al baccalà per aumentarne la cremosità.
Preparare la crema di piselli con 1 scalogno e 1 patata tagliata a fettine sottili. Aggiungere un pizzico di sale e i piselli, cuocendo per 5 minuti circa, quindi frullare fino ad ottenere una crema non troppo densa. Scolare i lumaconi e riempirli con la farcia di baccalà e patate, tenendoli in caldo su una teglia. Sistemare in un piatto da portata la crema di piselli ben calda sul fondo, adagiare sopra i lumaconi ripieni, decorare con foglioline di basilico, spolverare con un po' di pepe e versare un filo d'olio d'oliva prima di servire.
Piccolo suggerimento: per fare l'olio aromatizzato all'aglio basterà tenere una piccola ciotolina con dell'olio d'oliva e uno spicchio d'aglio schiacciato e usare nell'arco di pochi giorni.


sabato 20 maggio 2017

Insalata con avocado, melone, arancia e rapa rossa

L’insalata di avocado è una ricetta fresca e gustosa, semplicissima da preparare, adatta sia alla stagione fredda quando le arance giungono a maturazione, ma anche durante la stagione estiva arricchita con valeriana o rucola, secondo le vostre preferenze, con frutta e verdura tagliata finemente, come finocchio, pomodori pachino, ravanelli... Delicata e leggera è perfetta per chiunque segua un’alimentazione sana e a basso contenuto calorico. Con l'aggiunta di semi, noci, pinoli il piatto può essere servito come piatto unico sia a casa che fuori. Le dosi indicate bastano per 4 persone.
Insalata di avocado, melone, arancia e rapa rossa

  • 1 avocado maturo;
  • 1 rapa rossa già lessa (vanno bene anche quelle pronte);
  • 300 gr di melone cantalupo, sbucciato;
  • 2 arance;
  • 1 piccola cipolla di Tropea;
  • 1 pugno di rucola, lavata;
  • succo di mezzo limone;
  • sale marino;
  • olio extravergine di oliva;
  • aceto di mele;
Cominciamo sbucciando la cipolla e affettandola finemente, versare in una ciotola capiente, salare e stropicciare bene con le dita per farla ammorbidire e addolcire. Quindi affettare la rapa a fette di 1 cm e poi tagliare le fette a cubetti e versare nella ciotola con la cipolla spremuta, fare la stessa cosa con l'arancia pelandola a vivo, affettandola e poi dividere a cubettini e versare pure nella ciotola con la cipolla e la rapa, mescolare, coprire la ciotola e lasciare a riposare in frigo fino al momento di assemblare l'insalata. Sbucciare l'avocado tagliandolo in 2 parti per la lunghezza, tirando via la scorza come fosse una pelle (se è maturo al punto giusto si pulirà in  pochi gesti) e riducendo la polpa a dadini e irrorandoli con il succo del limone. Tagliare a dadini anche il melone. Togliere la ciotola dal frigo e aggiungere la frutta, la rucola e condire con sale, 2 cucchiai di aceto di mele e almeno 3 di olio di oliva e mescolare bene. Servire ben fresca in ciotole individuali. Per tutti gli amici non vegani l'insalata può essere arricchita con un filetto di salmone o di aringa affumicata, ridotti a cubetti.



martedì 16 maggio 2017

Crema di avocado al cacao ricetta vegana

La crema di avocado al cacao è una specialità dolce e veloce. Si presta molto bene per la colazione o una merenda, accompagnata con dei biscotti o spalmata direttamente sul pane. Servita nei bicchierini monoporzione è l’ideale al termine di una cena con amici ed è assolutamente superba se sul fondo dei bicchierini distribuite della frutta fresca tipo lamponi, more...basterà riporre il tutto in frigo almeno mezz'ora, decorando poi a piacere con frutta secca a granella. Ingredienti per 4 persone-

  • 1 avocado maturo (è importante che lo sia);
  • 2 cucchiai di sciroppo di acero o miele;
  • 120 gr di latte di riso;
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere;
  • 1 bustina di vaniglia;


Tagliare in due l’avocado, eliminare il nocciolo ed estrarre tutta la polpa. Sciogliere il cacao in un poco di latte di riso e versare nel bicchiere del frullatore ad immersione insieme all'avocado spezzettato e agli altri ingredienti e frullate il tutto sino ad ottenere un composto omogeneo o della consistenza che preferite. Regolate di dolcezza a vostro gusto e volendo potete utilizzare anche uno zucchero a vostro piacere tra bianco o grezzo di canna. Servite il dessert come ottimo dolce a cucchiaio sia a temperatura ambiente che fresco.

domenica 16 aprile 2017

Spaghetti aglio, olio e peperoncino su crema di cozze

Ho avuto modo di seguire la cucina di un grande chef italiano attraverso alcune trasmissioni in tv, parlo di Antonino Cannavacciuolo e lo trovo assolutamente preparato e completo. Il suo stile veloce e al contempo preciso mi ha attratto ed è così che ho provato le sue ricette: meravigliose! Oggi ho deciso di preparare uno dei suoi piatti, rendendolo mio con una piccola variante e vi consiglio vivamente di provarla perchè arriverà sulla vostra tavola il  vero tocco dello chef. Provare per credere. Le dosi indicate bastano per 4 persone.

  • 300 gr di spaghetti; 
  • 2 patate medie, lavate e sbucciate;
  • 1 kg di cozze freschissime, lavate e spazzolate;
  • 1 calamaro fresco di circa 400 gr, pulito;
  • 1 cipollotto;
  • 3 spicchi d'aglio;
  • vino bianco;
  • mezzo mazzetto di prezzemolo fresco;
  • pochi steli  erba cipollina;
  • 1 peperoncino fresco;
  • olio extravergine di oliva;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
Versare in una padella capiente 2 cucchiaio di olio, 1 spicchio di aglio, il peperoncino e i gambi del prezzemolo. Far soffriggere brevemente e versare le cozze, coprire e cuocere per 2 minuti al massimo, solo per il tempo che le cozze impiegano ad aprirsi. Eliminare il guscio e tenere da parte le cozze, filtrare e conservare l’acqua di cottura. In un’altra padella versare un filo d’olio e il cipollotto affettato finemente e fare soffriggere, quindi aggiungere le patate tagliate a rondelle spesse circa mezzo centimetro e farle appassire. Aggiungere gli steli di erba cipollina, un po’ di sale e bagnare con un po’ di vino bianco, mescolando. Versare un mestolo dell' acqua di cottura delle cozze precedentemente messa da parte, spegnere il fuoco e versare pure le cozze. Frullare il tutto nel mixer senza aggiungere altro sale.
Nel frattempo mettere a cuocere gli spaghetti. In un'altra padella versare il calamaro tagliato a strisce di un cm, i tentacoli suddivisi e saltare pochi minuti con un filo di olio . Spolverare di sale e pepe e tenere in caldo.
Preparare una padella e versare 2 cucchiai di olio e 2 spicchi d'aglio schiacciati. Far dorare bene l’aglio e toglierlo dalla padella. Versare nella padella ben calda gli spaghetti ancora molto al dente e completare la cottura, se necessario aggiungendo qualche mestolo d’acqua della cottura. A cottura ultimata aggiungere il prezzemolo tagliato finemente, una spolverata di pepe e e mescolare bene.
Impiattare versando un mestolo di salsa alle cozze come base, gli spaghetti arrotolati al centro della salsa, guarnire con qualche tentacolo e strisce di calamaro e servire decorando con prezzemolo ed un filo di erba cipollina.
Autore della ricetta: Antonino Cannavacciuolo

lunedì 3 aprile 2017

Medaglioni di carne al gusto pizza

Se amate le polpette in tutte le forme e maniere, ecco che oggi ho preparato per voi i medaglioni di manzo e salsiccia al gusto pizza e posso assicurarvi che sono una vera bontà. Provate a prepararli per tutta la vostra ciurma e il successo è garantito. Le dosi indicate bastano per 6 medaglioni.
  • 400 gr di carne di manzo tritata;
  • 200 gr di salsiccia di maiale;
  • 2 uova bio;
  • 80 gr di pangrattato;
  • mezzo mazzetto di prezzemolo fresco, tritato;
  • 1 piccolo cipollotto, tritato finemente;
  • 150 gr di pomodorino di pachino;
  • 1 piccola cipolla rossa di tropea, affettata finemente;
  • 2 funghi freschi, affettati finemente (facoltativi);
  • 1 mozzarella fresca;
  • origano;
  • olio extravergine di oliva;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
In una ciotola capiente mescolare il tritato e la salsiccia privata del budello e sbriciolata, aggiungere il cipollotto,  il prezzemolo,  un pizzico di sale,  una spolverata di pepe nero,  il pangrattato e le 2 uova impastando bene,  quindi dividere il composto in 3 parti e poi dividere ogni parte in 2  e così avremo ottenuto 6 polpette che modelleremo dando la forma di medaglioni senza pressare troppo con le mani.
Sistemare in una ciotola la cipolla rossa, condire con una spolverata di sale e schiacciare pressando con le mani per fare ammorbidire quindi aggiungere i pomodorini tagliati e i funghi affettati e condire il tutto con olio e origano, sale e pepe e tenere da parte. Cuocere i medaglioni in padella o sulla griglia, a calore moderato per 4 minuti per parte evitando di schiacciare in superficie per evitare la dispersione dei succhi interni che ne regolano la morbidezza. A cottura ultimata sistemare i medaglioni in una teglia da forno, condire con i pomodorini e una fettina di mozzarella e passare la teglia sotto il grill acceso fino allo scioglimento della mozzarella. Servire con i classici panini da hamburger aggiungendo foglie di lattuga fresca e yogurt magro o salse a vostro piacere. Per gli intolleranti al lattosio basterà evitare di aggiungere la mozzarella e magari esagerare con i funghi freschi e la cipolla. Provare per credere.